Category: 2009 : DISCESA con minisci da 127 cm


16 Aprile 2014 : giornata fresca ma soleggiata , partenza alle 6.53 da Lallio e dopo 64,5 km di bici in 3h27 min. arrivo a Lizzola fin dove la strada del paese termina in un complesso di caseggiati . Da qui subito neve ancora abbondante nella piana sovrastante il paese lungo il torrente Bondione e con presenza di parecchie valanghe di neve mista a terra scese dal sul lato destro probabilmente nelle precedenti settimane .Terminato questo tratto (dopo circa 150 m.t di dislivello fatti ); la neve si è già sciolta e devo percorrere un tratto di sentiero segnato ,(con gli sci in spalla) in parte a scaletta (sulle carte viene riportato il n. 322 : quello che poi conduce al passo ). A quota 1529 m. la neve ritorna a essere presente in modo costante e di nuovo sci ai piedi , percorro il sentiero innevato che corre prima in costa , la valle si stringe e dopo un breve tratto in gola si guadagna quota girando a destra per poi riportarsi sul percorso che con un lungo traverso mi porta a quota 1800 m. si sale verso destra con un ripido tratto e dopo 100 m. di dislivello la valle si apre e da qui a sinistra e si sale ancora , giunti a quota 2330 m. si apre la conca con sullo fondo i monti Punta Stefania ( 2730 m. ) a destra e a sinistra il Pizzo Tre Confini ( 2823 m. ) , in mezzo il passo Bondione . Continuo a salire portandomi sul lato sinistro , poi un traverso in ombra in un ampio vallone , provo a terminare la salita verso il Pizzo tre Confini ormai vicino , ma la sulla neve primaverile del’ ultimo tratto ripido gli sci con pelli e rampanti tendono a scivolare e mi fermo a quota 2671 m . poco sopra il passo .Discesa spettacolare alla luce del al tramonto ! .DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

Annunci

Buon anno a tutti voi lettori del mio blog ; l’inverno su i monti è cominciato regolarmente da poco più di un mese , seppur con abbondanti precipitazioni piovose sotto i 1000 metri e nevose oltre . Situazione neve instabile dopo le precipitazioni sopratutto a quote elevate e talvolta pericoli anche fino a quote al di sotto dei 1600 metri . Partenza in bici da Lallio ( Bergamo) alle 7,55 , arrivo a Valcanale quota 1072 m. in 2 h e 55 minuti , percorsi 51,8 km ,giornata limpida, vento in sfavore da Nord/Est . Salita con gli seguendo il sentiero che sale tra il bosco che conduce al rifugio Alpe Corte a 1410 m. , prima di esso un bivio segnalato per il,passo del Branchino , ma si può anche proseguire per il rifugio e poco dopo svoltare a sinistra attraversando il torrente ( percorso che farò al ritorno) , salita ancora nel bosco che dopo i 1500 m. di quota si dirada , passo tra le due baite Neel bassa a quota 1559 m. e alta a 1613 ricoperte da oltre 1 metro di neve . Dai pendii più ripidi deve aver slavinato nel primo mattino , un altra baita a quota 1780 m . sommersa dalla neve, poi svolta a destra e si vede al’ orizzonte il passo , un po di falsopiano e ultimo salita ed ecco il passo a quota 1821 , 2 anni fa raggiunsi il passo dalla val Brembana da Capovalle di Roncobello e le baite di Mezzeno . Da questo passo si può anche proseguire a sinistra per il rifugio Capanna 2000 ai piedi dell’ Arera (2512 m. ).tempo di salita : 2 h per 5,4 km .DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

DCIM101MEDIA

Mercoledì 7 marzo 2012 : Dopo il caldo di settimana scorsa ; finalmente è ritornata un po di neve dai 1000 metri in sù e allora ho deciso di risalire la Val Brembana fino i 1130 metri di quota di Capovalle frazione di Roncobello . Lasciata la bici da qui parte la strada carrozzabile ricoperta ancora dalla neve per le baite di Mezzeno (1575 m.), percorso di 6km che d’estate può essere anche fatto in bicicletta poichè l’asfalto arriva a quota 1530 e alle baite manca meno di 1 km. Da qua la vista si apre su una bellissima conca con la possibilità di raggiungere diverse mete tra cui i passi per i laghi Gemelli,le baite dei tre pizzi ma vista la scarsità di precipitazioni invernali ,su questi versanti la neve non è continua e ci sono diverse rocce, decido di deviare a destra verso le baite e risalire la montagna verso il passo di Branchino , quà la neve è abbastanza buona , arrivato al passo la vista verso il versante opposto è spettacolare !

23 gennaio 2011: goliardica impresa dei membri di Pedalopolis ; questa volta in 4 sono partiti in bici da Albino verso Valcanale , l’ idea piu originale è stata quella di Bruno Gavazzeni che hà legato con una camera d’aria la tavola dello snowboard messo in verticale al portapacchi della bici e poi sulle piste se l’è portato legato alla schiena con una camera d’aria salendo con gli scarponi da snow !Dopo 34 km in bici i , arrivati a quota 1050 mt. slm.;i 4 hanno fatto un percorso ad anello salendo vero il rifugio Alpe corte a 1450 e poi verso la vetta degli impianti dismessi a quota 1700 , per poi scendere lungo le piste verso la base di partenza della seggiovia a1200 da dove hanno imboccato la strada per il punto di partenza dove hanno ripreso le biciclette per il ritorno .

BIKE SKI è ben lieta di dare spazio a gruppi e singole persone che vogliono prendere confidenza con questa meravigliosa combinata sportiva: 16 gennaio 2011 . Eccovi li gruppo emergente : Angelino,Micaela,Marcello,Bruno e Roberto, son partiti la domenica mattina avvolti da una fitta coltre di nebbia dallla ciclostazione ( la ciclostazione 42) delle biciclette adiacente a quella ferroviaria di Bergamo alla volta de gli Spiazzi in valle Seriana ; località sciistica posta a 1200 mt. slm , i primi tre con bici e sci da alpinismo, gli altri due solo bici come accompagnatori . COMPLIMENTI RAGAZZI!!!!!!!!!!!!

Dopo l’ impresa di Montecampione , il giorno di Pasquetta a Lizzola si sciava con soli 2 euro come tutti i lunedì , così ne hò approfittato per l’ ultima sciata in questa bellissima lovaalità posta a 1250 mt.slm all’ estremità della valle Seriana. Mà l’ultima novità è quella di domenica 19 . Dopo 59 km hò varcato il passo della Presolana a 1297 mt.slm. e la discesa mozzafiato in 5km verso il bivio posto a sinistra su uno sperone a 906 mt.slm ed eccoci in una ampia conca e dopo altri 5 km si arriva a 1020 mt.slm. a Colere . Qui parte la seggiovia che conduce alle piste che in quota scendono da 2250 metri ! La neve è abbondante e in questo periodo raggiunge spessori fino a 5 metri !bikeski-2009-099bikeski-2009-100bikeski-2009-0961bikeski-2009-102bikeski-2009-101

L’anno 2009 per bikeski è stato segnato da una grande novità : l’utilizzo dei minisci da 127cm acquistati nelle vacanze di natale ; Il 25 e il 31 gennaio sono stati montati sulla bici e collaudati a Carona/Foppolo ,successivamente a Lizzola il 15 marzo , ma a aprile la bici con gli sci hà superato i confini orobici e per la prima volta è stato raggiunto in provincia di Brescia Montecampione dopo 60 km percorrendo la Val Cavallina ,costeggiando il lago d’Endine , Lovere con il lago d’Iseo , all’ imbocco della Val Camonica a Artogne comincia una salita secca che in 12 km circa con un dislivello di 950mt. slm. conduce alla seggiovia di Alpiaz a 1200mt. slm. , le pendenze in diversi tratti superano il 10%.